Bonus per la riqualificazione energetica dei condomini nel 2016

  • On marzo 24, 2016

E’ uscito ieri, Mercoledì 23 Marzo 2016, il comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate che illustra le regole per cedere il credito da parte di chi non può fruire della detrazione prevista per la riqualificazione energetica dei condomini.

I contribuenti che rientrano nella “no tax area”, quelli che pertanto non sono assoggettati al versamento Irpef, possono cedere la detrazione del 65%, prevista per le spese sostenute per la riqualificazione energetica delle parti comuni degli edifici, ai fornitori che eseguiranno i lavori. Sarà ceduta a titolo di parte del pagamento dovuto in base alla tabella millesimale di ripartizione delle spese del condominio

L’alienazione dovrà emergere dalla delibera assembleare oppure essere comunicata al condominio che a sua volta dovrà inoltrale la richiesta al fornitore. Il fornitore comunicherà quindi al condominio l’avvenuta accettazione del credito.

E’ obbligo del condominio trasmettere telematicamente entro il 31/03/2017 all’Agenzia delle Entrate:
• il totale della spesa sostenuta nel 2016
• l’elenco dei bonifici effettuati per le spese
• il codice fiscale dei condomini che hanno ceduto il credito
• l’importo ceduto da ciascuno
• il codice fiscale del fornitore cessionario

Il cedente dovrà provvedere al pagamento del restante 35% entro il 31/12/2016, mentre il fornitore potrà utilizzare il credito in compensazione, in 10 rate annuali a partire dal 10/04/2017.

Qui il comunicato stampa ufficiale dell’Agenzia delle Entrate.

0 Comments